Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_vilnius

Metodi e livelli

 

Metodi e livelli

Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Lo studente è in grado di presentare se stesso e gli altri e dare informazioni personali su se stesso e sugli altri, parlare di situazioni della vita quotidiana (tempo, frequenza, orari, abitudini, gusti), lo spazio (situare qualcosa e muoversi negli spazi esterni ed interni), gli acquisti (negozi, bar), il passato (limitato all’uso del passato prossimo), i cibi e le abitudini italiane. La comprensione e la produzione sono semplici e il lessico utilizzato basilare.

Livello A2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Lo studente è in grado di comunicare e interloquire in attività semplici di un contesto di vita quotidiana (fare compere al negozio, ordinare al ristorante...), esprimere bisogni immediati, chiedere informazioni sia telefonicamente sia direttamente, raccontare avvenimenti passati, descrivere situazioni e abitudini passate, approfondire le conoscenze riguardanti le abitudini degli italiani nella vita quotidiana. Scrivere e descrivere situazioni di vita quotidiana.

Livello B1(1) del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Lo studente acquista maggior autonomia nella comunicazione e nella comprensioni di testi più complessi. Il lessico viene ampliato e tocca le sfere linguistiche relative al mondo dei sentimenti e delle riflessioni personali. Lo studente è in grado di produrre testi scritti semplici riguardanti la vita quotidiana. Sa muoversi nella maggioranza delle situazioni che possono capitare in Italia. E’ in grado descrivere situazioni ed esprimere giudizi.

Livello B1 (2) del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Lo studente approfondisce l’uso della lingua per raggiungere le capacità comunicative necessarie per poter usare la lingua con autonomia e in modo adeguato nelle varie situazioni della vita. Sa comprendere testi di vari argomenti sia concreti, sia astratti. Interloquisce in modo naturale in qualsiasi tipo di situazione della vita quotidiana. Inizia ad utilizzare i registri specifici della lingua formale e il linguaggio inerente il campo lavorativo.

Livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Lo studente attua un ulteriore ampliamento degli usi linguistici, acquisendo una reale capacità di dominare una vasta gamma di situazione comunicative: situazioni informali, formali ma anche professionali e accademiche, utilizzando la lingua in modo flessibile ed efficace. Ottiene una buona formazione linguistica. Produce testi chiari, ben costruiti e approfonditi su argomenti complessi. Viene a conoscenza diretta degli aspetti culturali, letterari, storici della ricca tradizione italiana.

Livello C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Lo studente arriva ad acquisire un livello superiore della competenza in italiano e attua un ampliamento dell’area degli usi linguistici e dei contesti di comunicazione. E’ in grado di comunicare nelle varie situazioni di tipo formale della vita quotidiana. Ottiene una buona formazione linguistica. Produce testi chiari, ben costruiti e approfonditi su argomenti complessi. Viene a conoscenza diretta degli aspetti culturali, letterari, storici della ricca tradizione italiana.
E’ in grado di interagire oralmente e per iscritto con Enti pubblici, aziende ecc.


29